Da visitatori a clienti, da clienti a promotori: la vis attractiva dell’inbound marketing
28/08/18

Da visitatori a clienti, da clienti a promotori: la vis attractiva dell’inbound marketing

shutterstock_306860177

Fin dal 2006 l’inbound marketing è stato il più efficace metodo per fare business online. L’inbound marketing concentra la sua forza sulla creazione di contenuti di qualità che attirano l’attenzione degli utenti per i prodotti/servizi offerti. Chiaramente una campagna d’inbound marketing deve essere supportata da una piattaforma con la quale la si gestisce, ma la cosa davvero importante sono i contenuti. Ne viene da sé che la keyword dell’inbound marketing è interessare.

Con l’inbound marketing ci si discosta fortemente dal “noi siamo i più bravi in questo campo, comprate i nostri servizi!”: ad oggi la scelta è davvero tanta e il metodo dello strillone non funziona più. La vera discriminante è riuscire ad evidenziare in modo accurato le necessità degli utenti e portarli ad un elevato grado di consapevolezza del prodotto/servizio. Solo alla fine sarà utile mettere in tavola le nostre competenze a supporto di quella necessità con i prodotti o servizi che offriamo.

I contenuti da produrre in ottica inbound devono essere pensati per rispondere ai desideri degli utenti. L’obiettivo è quello di catturare l’interesse dei visitatori, fornendo loro contenuti più attraenti rispetto a quelli che propongono gli altri. Una volta che il visitatore sarà attratto dal contenuto offerto diventerà un “potenziale cliente” del quale – grazie alla piattaforma di marketing comportamentale – capiremo, attraverso i suoi comportamenti/non comportamenti, i bisogni e le necessità, in modo da potergli fornire contenuti personalizzati sulle sue esigenze. Solo dedicando tempo agli utenti e monitorandone la customer journey – ovvero il viaggio che ciascun utente affronta dal primo contatto con l’azienda fino alla decisione di acquisto non acquisto di un servizio/prodotto – scopriremo quali sono le esigenze e capiremo quali sono i servizi/prodotti da potergli proporre. Nel momento in cui il potenziale cliente accetta la nostra offerta diventa cliente a tutti gli effetti. La forza dell’inbound marketing risiede nel mantenere sempre viva la scintilla d’interesse dell’utente. Infatti, dopo l’acquisto del prodotto/servizio da noi offerto, il cliente non dovrà essere abbandonato: sarà nostra premura continuare ad informarlo aggiornandolo su promozioni e altri servizi e magari richiedendogli un feedback sulla qualità del nostro lavoro.

E’ fondamentale puntare ad una comunicazione one-to-one al fine di intercettare le esigenze del singolo e creare contenuti sempre più customizzati e di qualità.

Questo tipo di comunicazione ci permetterà di far diventare i visitatori dei potenziali clienti, i potenziali clienti i nostri clienti, e i nostri clienti i promotori del nostro business

 

Per qualche dritta in più scarica la guida

Dire, Fare...Comunicare. Con l'Inbound!

Come far crescere il business della tua azienda grazie alla generazione di leads con l'inbound marketing

sdw_MA18_LK_I02_1200x627_I02_18_06_04-2

 

inbound marketing , communication , agency , pink different